Fondo Massimo Coen

Fondo Massimo Coen

Il fondo Massimo Coen attesta dell’attività artistica e della vitalità intellettuale del violinista italiano, compositore e primo violino del Quartetto Nuova Musica. Il fondo è in comodato d’uso, ancora in fase preliminare di riordino, e conserva partiture di Massimo Coen e di altri autori, appunti, agende, programmi attestanti l’attività concertistica, collezione fotografica, vhs, dvd, vinili, cd, insieme con un contenuto numero di volumi, con una documentazione che va dal 1901 (anno notato in calce ad una raccolta di materiali di repertorio per il violino appartenuta a Riccardo Tagliacozzo, maestro di Coen)  al 2006 (anno di pubblicazione del cd Mon Coeur Qui Bat dello stesso Coen).

All’interno del fondo sono state individuate sei serie provvisorie: Partiture Massimo Coen, Partiture altri autori, Appunti e frammenti, Attività concertistica, Collezione fotografica, Multimedia (vhs, dvd, vinili, cd).

Tra i materiali conservati ci sono: manoscritti autografi, originali, materiali a stampa, copie conformi e semplici copie, fotografie, partiture a stampa di altri autori, partiture a stampa e manoscritte di opere di Massimo Coen. Questa ricca documentazione è testimone dell’intensa attività di Coen, in particolare relativamente  a quella svolta con  l’Orchestra Michelangelo,  i Solisti i Roma e il Quartetto Nuova Musica.

Sviluppo PanPot