Appuntamenti in sede

Indietro
branchidef
L’Ambiente nella musica (di oggi) Problemi e prospettive
02-23 ottobre 2020

Quattro incontri con Walter Branchi sull’importante ruolo che l’ambiente, come manifestazione dinamica della Terra, svolge nella vita dell’uomo. É un prendere atto di quanto questo sia fondamentale e creativo nel dare forza a qualsiasi azione si compia anche in campo artistico. La sua presenza, oltre ad essere inevitabile, è anche necessaria per l’accadere stesso delle cose. La collaborazione tra arte e ambiente, è ciò di cui si discuterà in questi nostri incontri.

Gli incontri si svolgeranno tramite piattaforma online accessibile a questo link: https://meet.smerm.org/SeminarioBranchi
(E' richiesto ai partecipanti di disattivare la propria telecamera e mettere muto il microfono)

 

Venerdì 2 ottobre 2020 - ore 17.30

Il suono nel suo duplice aspetto di quantità e qualità (natura e cultura)

Saranno trattate le caratteristiche peculiari del suono nella sua influenza sull’ambiente in cui è eseguito (forza della risonanza, feed-back tra esecutore e luogo, coinvolgimento degli ascoltatori) e non per ultimo si tratterà il suono nella sua doppia prospettiva di significato e significante. 

Interviene Roberto Laneri

 

Venerdì 9 ottobre 2020 - ore 17.30

Comporre nel suono e l’idea di sistema

Si parlerà di come una musica disposta a collaborare con l’ambiente, potrà essere pensata e realizzata per essere realmente efficace e coerente con ciò che la circonda e che la contiene.

Interviene Luigino Pizzaleo

 

Venerdì 16 ottobre 2020 - ore 17.30

Il Mondo nel quale mi trovo è il mio circostante

Affronteremo il concetto di circostanza come condizione essenziale perché la musica si manifesti come accadere della vita, evidenziando in tale processo la forza del circostante in risonanza con la musica e con gli ascoltatori.

Interviene Antonio Mastrogiacomo

 

Venerdì 23 ottobre 2020 - ore 17.30

L’approccio circostanziale nella musica e nella scienza della vita

In quest’ultimo intervento, sarà ripreso e approfondito il concetto di circostanza nella duplice accezione di musica e scienza: come gli elementi che definiscono una circostanza possano essere valutati in entrambe le discipline.

Interviene Igor Branchi

 

Roberto Laneri  Compositore, polistrumentista (clarinetti, sax, didjeridoo), specialista di canto armonico. Si è formato negli Stati Uniti (Ph.D., università di California). Concertista di vasta esperienza internazionale, ha inciso con Charlie Mingus, Peter Gabriel e sotto il suo nome (Two Views, Anadyomene, Memories of the Rain-Forest, Prima Materia, Sentimental Journey, Escher, Breath, Winds of Change, Musica Finta/Bluesprints). Ha scritto i libri sul canto armonico “La voce dell’arcobaleno,” (Il Punto d’Incontro, Vicenza) e “Nel cielo di Indra” (Terre Sommerse, Roma). Membro del Club di Budapest, ha insegnato fino al 2011 al conservatorio Cherubini di Firenze.

Luigi Pizzaleo È docente di Storia e analisi della musica elettroacustica al conservatorio “S. Cecilia” di Roma. Ha scritto alcuni saggi sulla scena dell’avanguardia romana degli anni Sessanta. Ha curato il volume Il pensiero musicale sistemico, che raccoglie gli scritti di Walter Branchi fino al 2014. A Branchi ha dedicato alcuni saggi critici di recente pubblicazione. Insegna Italiano e Storia nella scuola pubblica.

Antonio Mastrogiacomo È docente a contratto per le materie di indirizzo storico-musicologico presso il dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio Nicola Sala di Benevento ed è docente a contratto di Didattica della Multimedialità per la scuola di Comunicazione e Didattica dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Giornalista e saggista, dal 2017 è caporedattore della rivista semestrale d.a.t. [divulgazioneaudiotestuale]; ha di recente curato il volume Utopia dell'ascolto. Intorno alla musica di Walter Branchi (Il Sileno, 2020) ed è autore del disco Suonerie (Setola di Maiale, 2017).

Igor Branchi Ricercatore e Group Leader presso il Centro di Riferimento per le Scienze comportamentali e la Salute mentale dell’Istituto Superiore di Sanità e, in qualità di Visiting Professor, insegna etologia presso l'Università di Roma Sapienza. L’attività di ricerca di Igor Branchi consiste in un approccio integrato -- dalle molecole al comportamento, all'ambiente di vita -- per indagare le basi biologiche del comportamento. È interessato alle problematiche relative alla complessità e al ruolo dell’ambiente come fattore chiave determinante l’organismo. Igor Branchi è membro di comitati scientifici e editoriali internazionali ed è President-elect della European Brain Behaviour Society. È autore di più di 70 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e di numerosi articoli scientifico-divulgativi.

 

 

Sviluppo PanPot